Un buon trattamento in hotel? Ecco i trucchi per averlo

Essere semplicemente gentili, pagare con puntualità la propria prenotazione e non creare troppi problemi sono sicuramente le premesse migliori per avere un buon trattamento in albergo quando si viaggia. Tuttavia, a volte non è abbastanza, ci sono dei veri e propri trucchi per essere sicuri di avere un trattamento di riguardo, che si sintetizzano soprattutto con una buona educazione, la giusta valorizzazione del lavoro altrui e il rispetto per le cose degli altri, in questo caso, la stanza e gli oggetti dell’hotel. Vediamo meglio, però, di cosa parliamo: ecco i nostri consigli.

Un buon trattamento in hotel, la buona educazione

La buona educazione sta bene un po’ dappertutto, essere gentili ed educati è sicuramente la maniera migliore di presentarci quando arriviamo in hotel, sperando sempre, ovviamente, che il nostro atteggiamento di apertura e rispetto sia notato e apprezzato dal personale che troviamo dall’altra parte della reception. Ma non basta. Un altro consiglio fondamentale per assicurarci un ottimo trattamento in hotel è sicuramente quello di rispettare e valorizzare il lavoro degli addetti. Una mancia, per spiegarci meglio, sarà la chiave per conquistare il cuore del personale dell’albergo. Se qualcuno ci aiuta con i bagagli, ad esempio, lasciamogli qualche euro per dimostrargli che abbiamo apprezzato il suo aiuto. Lo stesso discorso vale per la cameriera che verrà a sistemarci la stanza, soprattutto se il nostro soggiorno non sarà proprio brevissimo. Per evitare problemi e anche, magari, per richiedere un cambio asciugamani extra la strategia migliore è quella di premiare la donna delle pulizie con una piccola mancia, arrotondare il suo stipendio – di solito non così lauto – le farà sicuramente molto piacere. Non prendiamole come maniere volgari per assicurarci un occhio di riguardo, al contrario, sono modi per dire al cameriere di turno che stiamo davvero apprezzando il suo lavoro e la sua attenzione verso di noi. Cerchiamo, inoltre, di trattare la camera d’albergo esattamente come faremmo con la nostra, il fatto che pulisca o sistemi qualcun altro non vuol dire, naturalmente, che siamo autorizzati a vivere nel caos più totale e rendere la vita difficile a chi sta lavorando anche per noi. Vietato, quindi, abbandonare gli abiti per terra, gettare immondizia sul pavimento e spargere le poche cose che abbiamo praticamente in ogni angolo della camera.

Il dialogo è sempre la carta vincente

Un altro consiglio importante è di cercare sempre il dialogo con il personale dell’hotel. Evitiamo di utilizzare – male – la carta della cattiva recensione perché la soluzione più immediata e indolore per tutti è sempre quella di chiedere e aprirci al confronto. Ad esempio, se stiamo a Roma in un hotel in via nazionale come il Floris Hotel, e abbiamo bisogno di uno spazzolino perché abbiamo dimenticato il nostro, basterà chiedere al personale con gentilezza e senza pretese e lo spazzolino, sicuramente, si materializzerà nelle mani di un prode cameriere! La recensione, quindi, andrà piuttosto utilizzata per premiare il buon trattamento che abbiamo ricevuto in albergo e non per ricattare il personale.

Share this post:

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Related Posts

Comments are closed.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close