Come organizzare il giro del mondo

Come organizzare il giro del mondo

Chi di noi non sogna di fare il giro del mondo nella sua vita? Un desiderio per pochi forse, ma che comunque, se organizzato e pianificato in modo accurato, può diventare accessibile a molti. Cerchiamo di capire, allora, come si può organizzare il giro del mondo senza spendere una fortuna e affidandosi, comunque, a degli esperti del settore come Travel Design che sappiano aiutarci sulla nostra idea di giro del mondo.

Il giro del mondo, le regole per organizzarlo

Una delle prime regole per pianificare un giro del mondo a suo modo conveniente è di acquistare biglietti aerei cosiddetti “round the world” basati sulla sinergia tra le varie compagnie aeree. Si tratta di un sistema funzionale e perfetto per chi di noi voglia organizzare un bel viaggio costruendolo fin dagli spostamenti. Tuttavia, dobbiamo considerare che nel caso in cui decidiamo di utilizzare questo sistema di certo più economico di molti altri, dovremo scegliere una direzione da seguire, dovremo prenotare ogni volo prima di partire e partiremo e arriveremo sempre nello stesso Paese. Nel caso in cui, quindi, il nostro budget non sia immenso cerchiamo di concentrarci su Paesi o zone del mondo più convenienti, come l’India ad esempio o la Bolivia o le Filippine, sicuramente meno costosi del Nord America o anche dell’Asia.

Tempi e partenze per il giro del mondo

Chi pensa che per fare il giro del mondo occorra un anno sabbatico si sbaglia di grosso. Ovviamente dipende dalla tipologia di viaggio e dalla mole di posti che intendiamo visitare, ma potremmo anche pensare di concentrare il nostro giro del mondo in tempistiche e modalità umane e alla nostra portata. Quindi immaginiamo almeno un paio di mesi per un vero viaggio di qualità, magari pensando a un breve congedo lavorativo o un periodo di aspettativa. Un anno, se abbiamo questa fortunata possibilità, è il periodo massimo per un meraviglioso giro del mondo. Per quanto riguarda la partenza, il momento perfetto dipende dalla nostra destinazione e dalla tipologia di viaggio che abbiamo in mente. Consideriamo, comunque, che in un giro del mondo che si rispetti ci capiterà anche di trovarci nel luogo sbagliato nel momento sbagliato, ma fa parte di questa tipologia di viaggio. Quindi non spaventiamoci e ricordiamoci sempre il bello del giro del mondo sta proprio nel concetto di continuo movimento che sta alla base di questa formula.

Share this post:

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Recent Posts

Comments are closed.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close